martedì 4 ottobre 2011

Schiacciata all'uva

Finalmente è arrivato il periodo per fare una buonissima schiacciata con l'uva!
Viene preparata con la pasta del pane, in questo caso, arricchita abbondantemente con uva nera. In Toscana esistono diverse schiacciate, dolci e salate,  tutte preparate con una base di pasta di pane  lievitata e ingredienti di stagione.

La schiacciata con l'uva è una specialità legata alla vendemmia, a Firenze viene chiamata "stiaccia": è una vera delizia, semplice da preparare adatta per una sana merenda! Potete realizzarla comprando della pasta di pane già pronta da mischiare agli  altri ingredienti  oppure, se avete tempo, preparate voi stessi l'impasto seguendo la mia ricetta. 


INGREDIENTI:
500 gr di farina 00
15 gr di lievito di birra fresco
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1/2 cucchiaio di sale
4 cucchiai di zucchero
270 gr di acqua
1 kg di uva nera Canaiolo, o altra uva da vino

Iniziate preparando la pasta per il pane.
 1 -  Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida, mescolare bene fino a farlo sciogliere completamente, lasciate  poi riposare per qualche minuto.

2 - In un recipiente versate la farina, sistemandola a fontana, versare l'olio e il lievito al centro, a poco a poco iniziare ad amalgamare, aggiungendo lo zucchero, il 1/2 cucchiaio di sale e l'acqua, fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Far riposare per qualche ora l'impasto, in un recipiente coperto.

3 -Dividete l'impasto lievitato in due parti, una delle due leggermente più abbondante.
Stendete la prima parte (quella più grande) con le mani in una teglia precedentemente ben oliata grande circa 30x38cm, stando attenti a lasciare i bordi alti.
Cospargere la pasta con un abbontante strato di uva, aggiungendo sopra quanche cucchiaio di zucchero.

4 - Stendete il rimanente dell'impasto e posatelo sull'uva, ripigate su questo i lembi della pasta sottostante sigillando bene i bordi.
Decorate anche questo strato con l'uva rimasta, spolverizzarla con dell'altro zucchero e un giro d'olio.

5 - Accendere il forno a 200°, arrivato a temperatura infornare la schiacciata per un'ora o comunque fino a quando la superficie diventerà dorata.

3 commenti:

  1. Vien proprio voglia di addentarla senza preoccuparsi di scottarsi la lingua tanto è buona ;)
    Buona serata
    Sonia

    RispondiElimina
  2. Ciao Sonia! Benvenuta!
    La schiacciata era davvero venuta molto molto buona! :)

    RispondiElimina
  3. bellissima anche questa.........

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...